Costa di Maratea | le torri



CACCIA AL TESORO

CACCIA AL TESORO MARATEA


UN NUOVO MODO DI VISITARE LA CITTA'

UN' AVVINCENTE CACCIA AL TESORO

che unisce nel divertimento tutta la famiglia

MARATEA. L'EREDITA' DEL SARACENO

Un'avventura della collana StreetAdventures™

ACQUISTA ORA


Costa di Maratea. Da Acquafredda a Castrocucco

veliero a maratea
La costa tirrenica della Basilicata è interamente costituita dal vasto territorio di Maratea (superficie 6.732 ettari) che si insinua tra la Campania (territorio del comune di Sapri) a Nord e la Calabria a Sud (comune di Tortora) con i suoi 32 km di costa, e si trova all'interno del Golfo di Policastro.
 


Tutta la costa , torre per torre- Costa Nord

torre crivi maratea


La costa di Maratea è delimitata da varie torri di segnalazione, tutte costruite alla fine del secolo XVI a protezione delle incursioni piratesche; da Nord verso Sud troviamo: 

Torre dei Crivi , all'altezza del canale di Mezzanotte [vedi foto] , - a pianta quadrangolare, rudere; 

Torre di Acquafredda, quasi all'estremo sud dell'abitato di Acquafredda, a pianta quadrangolare , rudere; 

Torre Apprezzami l'Asino, a sud dell'abitato di Cersuta, su uno sperone a picco a sul mare, a pianta quadrata , rudere; 

Torre Santavenere, originariamente a pianta quadrangolare , è stata ristrutturata negli anni '50 e '60, e risulta essere la più grande di tutte le torri costiere di Maratea; all'altezza della Torre di Santavenere, si trova una boa con miraglio ad X, che segnala il terminale di una condotta sottomarina: da questo punto è molto visibile il Centro Storico di Maratea e la Statua del Redentore alta 22 m situata sul Monte San Biagio (630 m). 

La statua è l'elemento più visibile della zona, lungo tutto l'arco dell'orizzonte anche di notte: infatti nei mesi estivi la statua è illuminata. 


 
La costa di Maratea è inserita tra le "AREE MARINE DI REPERIMENTO" eleggibili per l'istituzione di PARCHI MARINI o RISERVE MARINE , ai sensi dell'art. 36, capo f) della legge dello stato n. 394 del 6 dicembre 1991 denominata  "LEGGE QUADRO SULLE AREE PROTETTE".

Costa sud

torre caini costa maratea

Torre di Filocaio , a sud del Porto, anch'essa ristrutturata , a pianta quadrata ; più a sud l'isolotto S. Ianni si presenta staccato dalla costa e basso sull'acqua, (max 8m).
La cima è segnata da una croce mentre l'isolotto è quasi tutto coperto da vegetazione. 
Provenendo da Nord, nel passaggio tra l'isola e la costa, si deve fare molta attenzione agli scogli e ai bassi fondali sotto costa, e soprattutto alla secca della Giumenta che si trova proprio sul prolungamento della rotta mediana parallela alla costa. 
La parte alta della secca ha una quota di 1 m, ma sia verso riva che al largo, il passaggio è agevole.  


Più avanti troviamo Torre Caina [vedi foto], su un piccolo promontorio a metà strada tra Marina di Maratea e Castrocucco, a pianta quadrata, rudere.  


A Castrocucco sono invece presenti, sulla montagna omonima , i ruderi dell'antico Castello, probabilmente di origine medievale con modifiche e rifacimenti databili intorno al '600 e oggi completamente in rovina.