Chiesa della Madonna del Carmine a MASSA 



La Chiesa della Madonna del Carmine


La chiesa patronale della frazione Massa  di Maratea, dedicata alla Madonna del Carmine,  fu costruita per interessamento della Società Operaia di Mutuo Soccorso, fondata nel 1881 con sede nella stessa frazione, una delle poche associazioni operaie della Basilicata. 

Fu consacrata il 16 luglio 1931 con la medesima intitolazione della primitiva cappella patronale, poco distante dalla chiesa, alla presenza del vescovo di Policastro mons. Pezzullo, dopo quattro anni di lavoro.  
CHIESA MASSA MARATEA
CHIESA MADONNA DEL CARMINE A MASSA DI MARATEA

Le opere d'arte della Chiesa



La facciata era in origine disegnata con due campane laterali al timpano, oggi invece presenta, nel centro, un orologio sottostante a delle piccole campane. 

L’interno, a navata unica ritmato da arcate che fungono da piccole cappelle laterali, presenta una decorazione novecentesca che fa eco allo stile romano povero di fine XIX secolo. 

Notevole è il dipinto della Madonna del Carmine posto sopra l’entrata, così come la statua in cartapesta colorata di S. Michele Arcangelo. 

Sopra l’altare maggiore, in marmo bianco misto a marmi policromi, si trovano una copia dell’originale statua della Madonna del Carmine del 1932, conservata nella sagrestia, e due dipinti, uno raffigurante S. Biagio e l’altro S. Domenico di Gusman.

Visita la Chiesa di Massa