PREISTORIA E PROTOSTORIA



LE PRIME TRACCE NELLA PREISTORIA

STORIA MARATEA



I più antichi insediamenti umani riscontrati nel territorio di Maratea sono quelli delle grotte di Fiumicello, dove ricerche speleologiche ritrovarono reperti di industria litica, come raschiatoi e schegge di quarzite, risalenti al Paleolitico Medio; e resti di fauna pleistocenica, tra cui quelli di un Rhinoceros spaelaeus. 


PROTOSTORIA

Se le grotte di Fiumicello furono utilizzate come luogo di sepoltura fino all’età del Bronzo, nell’era protostorica il piccolo promontorio di Capo la Timpa divenne un punto di incontro tra i primi navigatori del Mediterraneo e le popolazioni indigene della Lucania. 


tombe medievali castrocucco
Tombe Castrocucco Maratea

Il primo villaggio

Nel XV-XVI secolo a.C. nacque il primo villaggio, posto proprio sulle pendici meridionali del promontorio, fatto di capanne con focolare centrale, riportato alla luce dagli scavi archeologici condotti tra il 1989 e il 1991 dalla dott. P. Bottini. 
Gli abitanti, probabilmente pastori transumanti della cosiddetta “cultura appenninica” dedicatisi al commercio in seguito alle navigazioni Micenee, vivevano dei traffici marittimi instauratisi con le vicine Isole Eolie e con le zone circostanti, facendo da intermediari tra i navigatori e le popolazioni dell’interno. 

Epoca antica


Dopo un apparente abbandono del sito, avvenuto in seguito alla fondazione delle prime colonie magno-greche, nel IV secolo a.C. il villaggio produceva laterizi e importava merci in vasellame, come attestato dai ritrovamenti di frammenti di anfore greco-italiche, greco-orientali, ceramiche a vernice nera e paste vitree, testimonianze di commerci che si spingevano dalla Grecia stessa alla Siritide. 


La ricerca archeologica non ha finora chiarito dove siano da localizzare la necropoli o l’approdo marino corrispondenti all’insediamento sul promontorio, sebbene probanti indizi indichino che la zona detta di Maremorto, dove in epoca moderna è stata ricavata una darsena, sia stato l’approdo corrispondente al villaggio. 


Una necropoli è stata invece ritrovata presso l’attuale frazione di Castrocucco, la cui cronologia si estende dal IV-V secolo a.C. fino al Medioevo. 

Nella piana di Massa è stata ritrovata una fattoria con annesso impianto produttivo, la cui frequentazione si protrae all’età romana. 


continua : L' ERA ROMANA