PARCO NAZIONALE DEL Cilento Vallo di Diano alburni



Il Cilento. Il cuore verde dell'Antica Lucania

PARCO DEL CILENTO
A soli 34 km da Maratea il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni , istituito nel 1992 , si estende per circa 181.000 ettari nella zona più meridionale della provincia di Salerno. 

E' incluso totalmente nell'area geografica della cosiddetta Grande Lucania e interessa il territorio di 83 comuni. 

Comprende il tratto di costa tirrenica che va da Agropoli a Scario e verso l'interno il Cilento propriamente detto e un po' più ad Ovest il Vallo di Diano. 

Le "porte" di accesso del Parco

località
distanza da Maratea
tempo
accesso a:
Agropoli
110 km
2h
Monte Stella, costa  nord
San Giovanni a Piro
40 km
1h
Monte Bulgheria, costa sud
Sanza
50 km
1h
Monte Cervati
Sicignano degli Alburni
120 km
1h30
Monti Alburni
Vallo della Lucania
7o km
1h20
Monte Gerbison
L'ENTE PARCO ha sede a Vallo della Lucania , con telefono  0974 7199200

http://www.cilentoediano.it/sito/

Appartengono al Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni le aree marine protette di S.Maria di Castellabate e quella della Costa degli Infreschi e della Masseta, nel Golfo di Policastro.

La Primula Palinuri Petagna

Simbolo del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni è la famosissima Primula di Palinuro (Primula Palinuri o Palinuri petagna) , una specie endemica rara che cresce nel tratto di costa lungo 50 km che va da Palinuro a Maratea, dal caratteristico ciuffo di corolle gialle , unica primula ad aver scelto un habitat vicino al mare. 

Percorsi consigliati

COSTA CILENTO

Sulla costa notevoli  luoghi da visitare sono Punta Licosa e la costa tra Palinuro e Camerota.

Nell'interno i Monti Alburni sono ricoperti da estese faggete e pascoli con varie manifestazioni carsiche come la grotta di Castelcivita  (una cavità di circa 5 km) e quelle di Pertosa , appena fuori dai confini del Parco ( una cavità molto interessante , percorsa da acque interne). 


La più importante vetta del Parco è il Monte Cervati con i suoi 1.898 metri che svetta sulla flora del Parco: oliveti secolari , boschetti di  ontano e leccio,faggete  oltre ad una rara abetina di abete bianco.  

E non dimenticate un tuffo nell'antichità: Paestum !


torna alla ESCURSIONI DA MARATEA